NewsPioneer

Pioneer Keyword: Deep Tech

SEI_wp_pioneer_keyword_Deep Tech

Pioneer è un’esperienza di 12 mesi durante i quali 30 studenti dell’Alta Scuola Politecnica ASP sviluppano un prodotto high tech guidati da una grande azienda, per poi lanciare la loro startup innovativa. All’interno di questo programma, il Deep Tech svolge un ruolo chiave, dal momento che noi di SEI crediamo nel suo ruolo fondamentale nel futuro dell’innovazione in Europa. Durante questi 12 mesi, i nostri Pioneers vengono sfidati a ragionare in modo innovativo da aziende internazionali riconosciute come leader nei seguenti settori: aerospazio, agritech, clean-energy, chimica, computing, deep learning, energia, food, intelligenza artificiale, life science, machine learning, nuovi materiali, realtà virtuale aumentata. Che sono tra l’altro i settori che si prestano maggiormente alle applicazioni deep tech. 

Deep tech 101

Ma a che cosa ci si riferisce quando si parla di deep tech? In breve, si tratta di quell’insieme di tecnologie all’avanguardia e di frontiera basate su scoperte scientifiche, sull’ingegneria, sulla matematica, sulla fisica e sulla medicina. Nuove applicazioni tecnologiche che possono avere un profondo impatto sulla vita delle persone e della società. Swati Chaturvedi, co-fondatore e CEO di Propel (x) e Partner di Newton Fund (entrambi incentrati sugli investimenti in deep tech), ne dà una chiara spiegazione del significato dietro il termine: “Definiamo deep tech quelle società fondate su una scoperta scientifica o su di una innovazione ingegneristica significativa. “

Deep Tech vs Normal Tech

Dire che ogni società tech dovrebbe basarsi sui principi dichiarati da Chaturvedi può sembrare un’ovvietà, ma in realtà non è così. Perché oggi la maggior parte delle aziende tecnologiche si basa sull’innovazione del modello di business o sulla transizione da modello di business offline a online utilizzando la tecnologia già esistente. In poche parole, innovando ciò che già esiste o, per citare l’ultimo libro che vi abbiamo consigliato ( Da zero a uno: i segreti delle startup di Peter Thiel), andando da 1 a n. Dal momento che il suo modello di business si basa sulla sharing economy, che è una novità ma non una rivoluzione, Uber rappresenta un esempio perfetto in questo senso perché non può considerarsi come una società deep tech.

Il Deep Tech si contraddistingue spesso per avere alla base una scoperta scientifica dal potere dirompente e abilitante, che può funzionare da catalizzatore per il cambiamento e per il miglioramento della vita delle persone. È l’innovazione dal nulla che può costituire la base del loro sviluppo incrementale. Queste aziende e startup stanno provando a risolvere grossi problemi che riguardano davvero il mondo che li circonda. Come punto di riferimento, continuando l’esempio di Uber, le società di deep tech nel settore dei trasporti includeranno veicoli autonomi, macchine volanti o altre tecnologie di trasformazione simili. Tecnologia quantistica, tecnologia spaziale, nanotecnologia, bioingegneria, tecnologia dei materiali, intelligenza artificiale, robotica, per citarne solo alcuni: tutti rientrano all’interno del deep tech.

Tecnologia avanzata nell’ecosistema SEI

Se leggere queste informazioni sul deep tech ha stimolato la vostra curiosità e volete saperne di più, vi consigliamo di dare un’occhiata a questa piccola selezione di membri dell’ecosistema SEI, impegnati appunto nel settore:

  • Echion Technologies (partecipante al SEI Torino Forum 2018): fornisce materiali ad anodo per batterie agli ioni di litio ad alta potenza che consentono la ricarica superveloce per una vasta gamma di applicazioni, dall’elettronica di consumo ai veicoli elettrici
  • Peptone (partecipante al SEI Torino Forum 2019): accelera la ricerca sulle biotecnologie proteiche con la scienza peer-reviewed e l’uso innovativo di machine learning avanzato e intelligenza artificiale completamente autonoma
  • 9T Labs (partecipante al SEI Torino Forum 2019): automatizza  e digitalizza la produzione composita su larga scala con una soluzione all-in-one
  • Isar Aerospace (partecipante al SEI Torino Forum 2019): offre costellazioni satellitari flessibili, sostenibili ed economiche per l’accesso allo spazio, sulla base di ricerche ingegneristiche all’avanguardia su razzi, propellenti ecologici e produzione avanzata

Come sempre, se vuoi più contenuti e consigli come questo, seguici su Facebook| Instagram| LinkedIn

Condividi questa notizia
Altri articoli
DSCF4085
Inventor

7 nuove invenzioni dall’ultima edizione di SEI Inventor

Device per una didattica più inclusiva, boe che raccolgono la microplastica nei mari, fiori dinamici che riflettono il consumo energetico domestico… Si è conclusa oggi la terza edizione di SEI Inventor: un bootcamp in cui 40 inventori hanno lavorato alla realizzazione delle loro idee imprenditoriali trasformandole in prototipi funzionanti.

team-24
ExplorerPioneerChangerInventor

Nasce la Scuola che insegna a essere imprenditori

È stata presentata oggi la School of Entrepreneurship and Innovation (SEI), un progetto promosso dalla Fondazione Agnelli – in collaborazione con sei partner pubblici e privati – per sviluppare le capacità imprenditoriali degli studenti universitari, attraverso momenti di formazione in aula, esperienze operative nel mondo delle imprese innovative e testimonianze di imprenditori, investitori e professionisti.

Archivio News