Inventor

SEI Inventor: presentati oggi i sei nuovi progetti

al Lavoro

Droni per verniciare navi e palazzi senza usare ponteggi che eliminano rischi per la sicurezza; tecnologie che analizzano gli spostamenti dei passeggeri sui tram e bus e individuano chi non paga il biglietto; una soluzione che aiuta gli infortunati a svolgere correttamente gli esercizi di fisioterapia a casa… Presentati a Torino i nuovi progetti di INVENTOR (SEI)

Vita dura per i “portoghesi”: con una tecnologia progettata per individuare chi viaggia sui mezzi pubblici senza aver pagato il biglietto, il team “IPM” ha vinto l’edizione di quest’anno di INVENTOR, il programma sviluppato dalla School of Entrepreneurship and Innovation che aiuta gli studenti universitari appassionati di tecnologia a realizzare la loro idea di impresa. Il prototipo – progettato anche per analizzare in forma aggregata gli spostamenti degli utenti e rendere più efficiente la rete dei mezzi pubblici locali – è stato scelto come il più promettente tra i 6 progetti originali presentati oggi presso il Toolbox di Torino.

La giuria – composta da Maurizio Cisi (Referente per il Job Placement dell’Università di Torino), Shiva Loccisano (responsabile del trasferimento tecnologico del Politecnico di Torino), Riccardo Maiocchi (Technical Manager del Gruppo CLN) e Luca Ubaldeschi (Vice Direttore vicario de La Stampa) – ha valutato il lavoro di 30 giovani, che in appena 10 giorni hanno concepito un progetto imprenditoriale e realizzato con le loro mani un prototipo per dimostrarne la fattibilità tecnica, oltre che le basi teoriche e di mercato.

Le 5 altre idee di impresa includono:
– un sistema per far volare flotte di droni capaci di verniciare grandi superfici, come navi, ponti e palazzi, evitando il costo delle impalcature esterne e azzerando il problema della sicurezza;
– un software per la riabilitazione fisioterapica che permette a chiunque di eseguire correttamente gli esercizi di recupero funzionale anche a casa, correggendo immediatamente gli errori;
– un’applicazione che usa la realtà aumentata per simulare il funzionamento di circuiti elettrici e elettronici, a scopo didattico e non solo.
– un sistema che adatta i dispositivi di oggi (cellulari, computer, server) e li rende pronti a funzionare con l’internet di domani, che viene sperimentato in questi mesi per essere decentralizzato, sicuro, e affidabile.
– un’applicazione che aiuta i rifiugiati e i richiedenti asilo a integrarsi in società, superando le barriere linguistiche e assistendoli nella soluzione dei problemi più immediati della vita quotidiana.

Condividi questa notizia
Altri articoli
team-24
ExplorerPioneerChangerInventor

Nasce la Scuola che insegna a essere imprenditori

È stata presentata oggi la School of Entrepreneurship and Innovation (SEI), un progetto promosso dalla Fondazione Agnelli – in collaborazione con sei partner pubblici e privati – per sviluppare le capacità imprenditoriali degli studenti universitari, attraverso momenti di formazione in aula, esperienze operative nel mondo delle imprese innovative e testimonianze di imprenditori, investitori e professionisti.

Archivio News